sabato 12 gennaio 2013

L'ultimo Gabbiano


...vi sono cose nello scibile dell’uomo che vanno al di là della sua stessa comprensione; ma vi sono uomini che non sanno andare al di là del comprendere più accessibile; e come vi sono anime che osano oltre il limite del possibile, altre invece, del
possibile ne fanno un confine pieno di limiti…
foto dal web

 gabbiano d'altri tempi
vagheggia l'illusione
nel tormentato sogno
 di placide acque

silenziosa è la notte
e lunga è la veglia
allorché le ali spieghi
sulle mie membra stanche
ecco già è l’alba.



                                                                                                     *Sogno* 




…a volte mi è necessario, con un sentimento di violenza trattenuta, dire: non è possibile. Io non posso. Io non devo. Poi serro i pugni e con un senso impotente di ribellione li alzo al cielo. E mi sento come stordito.Turbato. Percepisco gli uomini passare, andare, venire, fluire attorno a me somiglianti a ombre colorate e sonore. Ho difficoltà ad afferrare me stesso tramite la mia coscienza. Come se le forze stessero per abbandonarmi. Mi sento come un’entità paralizzata, galleggiare in un maroso infausto. Tutte le influenze possibili si prendono gioco di me, della mia volontà e mi domando: “A che cosa serve? Chi ne beneficia?” I termini, principio, supremo, Dio, non hanno più alcun significato per il mio spirito. Sento esistere a pochi passi da me, per uomini grezzi e sgarbati, felicità e gioia che superano le mie aspirazioni. Come per esempio, amare un’anima che sappia amare di un amore che comprende quegli inesprimibili dolori che sostano nel cuore, senza che la voce abbia espresso il loro nome. Quell’anima che a sua volta soffre, la stessa che io saprei confortare con delicata devozione.
Non credere amico mio, che l’uomo con tutte le sue facoltà, sia capace di sentire tanta felicità quanta
ne può concepire. Esiste nel desiderio come nell’immaginazione meno forza che nella sensibilità.
Supponiamo che d’improvviso ti sia concesso di sostare in una terra incantevole, quella di questo autunno, dove camminando s'un letto di foglie dalle mille tonalità, ti rappresentavi a tratti così vivo e libero. Tu vorresti correre e là trattenerti sempre, credendo di poterne godere, ma il tuo cuore impotente non riuscirà a mantenere la promessa del desiderio. Sentiresti la sorpresa, l’imbarazzo di un’esistenza completamente nuova e vasta, alla quale ti ha reso inadatto per sempre una vita disagevole, accidentata. Travagliata. È possibile tu possa provare analoghi sentimenti contemplando il cielo nelle notti di mezza estate. I poeti possono trarre belle ispirazioni, musicandolo, cantandolo, ma da tale contemplazione non ottengono tutto il diletto che proferiscono. L’ammirevole spettacolo può indurli a una gioia che afferrano, ma che li supera. Ah, questa incompleta emozione la sento adesso da quassù. Su questo millenario scoglio dal faro dormiente che sovrasta il mare. Lo stesso che da sempre mi accoglie nei crepuscoli della sera. E nell’attesa che giunga la notte, ascolto il lento oscillare delle onde increspate dal quieto frusciare del vento. Quando Lei, diafana fanciulla, volteggia armoniosa sui crespi come una divina creatura.
Fanciulla alata di bianca piuma, che libera respiri un’aria fatta, per così dire, di dolcezza e tenerezza, cui io miro come preziose gemme per sollecitare il tuo sorriso; tu vieni incontro a me, a me soltanto e ti lasci accarezzare affettuosamente di una carezza che restituisci con una intensità mille volte più affettuosa.

Sono frastornato. Non so, ma questa insolita fortuna mi sorprende, mi preme in petto e invece di assaporare l’immensa dolcezza, rabbrividisco tanto da non sopportarla. Ah, vorrei essere un angelo per fruire di una felicità divina, sconosciuta, e se l’istante non durasse oltre, proverei la disillusione che segue un bel sogno infranto da un improvviso risveglio...
…“Ah, Jonathan, Jonathan Livingston. Vecchio compagno d’avventure. Dove sei? Dove volge il tuo batter d’ali?”
“Amico mio, sono qui. Tu non puoi vedermi. Il mio corpo più non m'è d’intralcio. Ora volo alla velocità del pensiero. Come il tuo sogno.......”
                                                                                                                                                                                                             
                                                      
         



sogno
è il quieto mar in su la sera
fra mille echi fonde la sua voce
e fra mille flutti
echeggia a ricordare il vano
quando alita Elisio l'acre odor del sale
mentre cala il sole e muore piano




sogno
è il placido volo del gabbiano
silenzioso s’alza in volo
mirando l’innocente preda
laggiù ove null’altro è nulla e dispera
così a volteggiar nell'aria e rimirar nel mare
fino a perdersi nel chiaro della sera


e tu sparuto e solitario schivo eindifferente
di che pensieri va il tuo cullar sull'acqua?
stanche s'adagiano le tue membra
paghe di infiniti voli
e paghi gli occhi d'infinite aurore
di albe di tramonti e di alti scogli

ove soavi notti
contemplavi oltre gli orizzonti
con il sereno con la tempesta
volavi fiero senza padroni
or t'acquieti a vita peregrina
sogni e ti abbandoni


sogno
è il tacito vagar in su la rena
posate e vaghe appaiono l'orme
che mute lasci una dopo l'altra
allorché sale il crespo e un tedio assale
a quelle solitarie forme


sogno
è la pallida luna sorta silenziosa
fra velati nembi e capricciosi cirri
s'affaccia alterna
ah candido viso
per lungo illuminasti la mia via
e così il cuor mio


 
che nell'adagio morir dell'onda
compagno del gabbiano in volo
volge su altra sponda


video
Jonathan Livingston: alla ricerca del volo
video
Jonathan Livingston: l'esilio e il risveglio

video
 J.Livingston e l'anziano Chang: qui ed ora


video
J.Livingston: gabbiano Fletcher L e Kirk M

video
J.Livingston: l'amore e la perfezione


                                                          ©Sergio Dellestelle

ps. ringrazio il premio nobel René-Francois-Armand Prudhomme per avermi trasceso s'uno scoglio e fatto sognare. E un altro ringraziamento a R.Bach per aver scritto un racconto breve ricco di spunti morali. 

ps.2. ...qui ringrazio la gentilissima signora Katya per avermi aiutato a riformattare la pagina, in quanto il post-scriptum primario non era visibile ai visitatori, ma soltanto al sottoscritto. E soprattutto ringrazio la signora Sciarada per avermi premurosamente avvertito via mail dell'anomalia. 

67 commenti:

  1. ho letto con piacere le tue riflessioni e le citazioni!!

    visit our music blog, do u like vadoinmessico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...salve ragazze, lieto di vedervi per la prima volta. Spero un vostro ritorno...un sincero abbraccio...

      Elimina
  2. Sergio caro, è un piacere per la mente e per l'anima leggere le tue cose..
    Sono felice di portarmi questo pensiero nella notte , prima di dormire , ripensando a tutte quelle parole che cosi' magistralmente sai ragalarci.
    Volare in alto , lasciare libera la nostra immaginazione, far raffiorare tutta la nostra sensibilità, alzarci in alto sempre più lontano o talmente vicino da perdere il senso dello spazio e del tempo!
    grazie caro amico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...carissima Nella, se qualche volta non proviamo a estraniarci da questa dura e greve realtà, rischiamo di cadere e farci male, tanto vale rischiare di cadere in volo: una picchiata in verticale fuori dal spazio-tempo...un abbraccio alato...

      Elimina
  3. Che meraviglia le tue parole!!
    Le immagini sono oniriche e tu parli di sogni!
    Magnifico!!
    Anche io ho scritto un post sui sogni e persino un racconto.
    I sogni possono trasportarci in un'altra dimensione: possiamo vivere due vite, vivendo e sognando!
    Un abbraccio:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Keiko, sognare ad occhi aperti si viene additati come idealisti senza patria, ma cosa importa quando la nostra patria è un cielo dove volare?...un abbraccio:-))

      Elimina
  4. Bellissimo post caro Sergio.Buona domenica!OLGA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Olga, più miro il tuo occhio e più vi vedo una stella...grazie della tua visita...

      Elimina
  5. Ciao caro Serge....sei un piacere per il cuore e per l'anima!!! Complimenti!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...bentrovata Rosaria, un piacere reciproco e condivisibile da tutti coloro che verseggiano...un sincero abbraccio...

      Elimina
  6. Τι υπέροχη ανάρτηση Sergio. Πανέμορφες φωτογραφίες συνοδευόμενες από τη χαλαρωτική μουσική αυτού του βίντεο. Ελπίζω να είσαι καλά. Ένα όμορφο βράδυ σου εύχομαι. Να είσαι καλά και να χαμογελάς!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...αγαπητή Μαρία, βλέποντας σας είναι πάντα μια χαρά στην ψυχή. Και όταν βλέπω το γράψιμό σας, θυμάμαι πάντα την αρχαία ιστορία της χώρας σας έχει αντίκτυπο στον κόσμο. Μια ζεστή αγκαλιά ...

      Elimina
  7. Tu mi scrivi d'aria, mare e sogni Sergio ed il mio corpo più non m'è d’intralcio. Ora volo alla velocità del pensiero. E la rotta è la musica, il faro una luce e niente mi porterà via la bellezza ch'io sola posso sentir e veder in questo mio volo!
    T'abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...tre elementi Elisena, come due ali che ti permettono di volare fuori dal corpo, verso la leggerezza dello spirito, dove la bellezza è il tuo pensiero, unico e irripetibile...ricambio l'abbraccio

      Elimina
  8. Un post degno di questo blog: mi è sempre piaciuto il volo dei gabbiani e il coraggio con cui affrontano le intemperie e le difficoltà.
    Davvero molto bello e suggestivo!
    Un abbraccio
    Mel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...il gabbiano è particolare: vola nello stormo, in coppia o solitario...e come affermi tu, sfida ogni tempo e luogo, impavido delle difficoltà di marosi e cieli affannati...un abbraccio Ser...

      Elimina
  9. Parole che innalzano ed alleggeriscono l'anima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ciao dolce Stefania, il tuo sguardo e le tue parole innalzano lo spirito...

      Elimina
  10. Ciao Sergio, mi sono fatta cullare dal tuo post e mi sembra che il tuo Gabbiano fa fatica a farsi afferrare dalla sua coscienza perché è libero anche da sé stesso, scatenato dalle influenze che vogliono pesare su di lui, vola sulle vette più alte ma si accorge che l'aria è rarefatta, lassù non si respira, la bellezza che vede è abbagliante ma è un sogno illusorio, per brevi momenti godibile solo nella sua irrealizzabilità, si tuffa poi in picchiata negli abissi alla scoperta di terre sconosciute, a volte ostili, si inoltra su sentieri lastricati di sofferenza, incontra persone sgarbate e indifferenti che si gingillano in una felicità fasulla che una volta passata lascerà il deserto nella loro anima e gente che per sfuggire al proprio dolore guarda in su e non riesce a vedere i sogni realizzabili celati nella realtà, il tuo gabbiano non può rintanarsi e godere dei suoi desideri nella terra incantata della felicità perché si adopera per tentare di farla vedere e vivere agli altri e prende fiato in solitudine sul suo scoglio, è nella sua natura, questo è il significato di quel principio di cui lui, nel bene e nel male, E' parte.
    Buona domenica Cavaliere!

    RispondiElimina
  11. Caspita che belli i due video, poesia nella poesia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Sciarada, ed io mi sono fatto cullare come un cucciolo di gabbiano dalle tue ali gentili e raffinate, dove ogni aggraziato battito hanno fatto eco alle tue impeccabili parole...buona giornata a Lei, signora d'altri tempi...ps: ora i video sono cinque che ti consiglio di visionare...

      Elimina
  12. Complimenti Sergio, con questa pagina poetica indubbiamente hai superato te stesso!
    Come Jonathan-Sergio hai perfezionato il tuo volo e questa tua consapevolezza è racchiusa tutta nella dolcezza onirica della tua poesia: è meravigliosa!
    Però, troppe sono le parole da ponderare, troppe le emozioni da scoprire, liberare, e troppa l'amara melanconia struggente di questo Jonathan ... per questa pagina non è sufficiente una sola lettura così come non è deferente un laconico commento. Certamente verrò a rileggerti altre infinite volte. Ancora complimenti!

    p.s. Anni addietro avevo letto il libro ma non visto il film. Peccato non poter fruire della visione totale del filmato ... comunque questi stralci sono molto belli e la musica è deliziosa e appropriata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...gentile Serena, troppo generosa la tua ouverture! Come l'accoppiata Jonathan-Sergio. Il figlio del grande Gabbiano, trova la giusta collocazione nelle tue parole, perché la vita è un insieme di tutti i sentimenti che la regolano...poi alcuni osano più di altri, sospinti dal desiderio e dalla volontà di oltrepassare i limiti del possibile, quando altri si acquietano alla mediocrità del volare basso..."la vita è uno stato mentale" da, 'Oltre il giardino'....torna a volare con J.L...ps: se ti farà piacere ti invio il film...abbraccio...

      Elimina
  13. .............e.......M'illumino d'immenso! Ungaretti ti avrebbe commentato così, penso! Per il mio commento, necessita di un'altro volo, ripasserò. Per te Sergio un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao cara Katya, immenso lume del bit! Ungaretti lo ricordo con piacere, tranne le sue poesie ermetiche...la tue visite sono voli sempre graditi ricambio l'abbraccio....

      Elimina
  14. MA CIAOOOOOOOOOOOOOO!
    dopo tantooo!!, e vedo con ammirazione che strepitoso è diventato il tuo blog!!specialmente ,quando accedi alla prima schermata, compaiono le scritte, danno la sensazione di, essere, come in casa pro pia e accompagnate con la leggerezza di un gabbiano!con sincera stima!sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...cara Sandra che gioia rivederti! La schermata a cui ti riferisci, che per gli addetti ai lavori a un nome che lo contraddistingue, è opera della signora Katya di Lorien...figurati se potevo farlo io! Tu sai quanto sono una frana volante...mi raccomando torna a casa Jonathan, Gabbianella....con tanta stima Sergio..

      Elimina
  15. ..un volo stupendo tra sogno e immaginazione, le emozioni si sciolgono al ritmo struggente delle note. Complimenti Sergio, un post veramente unico.
    Buona serata Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Stefyp, un volo stupendo sono le tue parole che custodirò nei miei sogni...buona serata anche a te...

      Elimina
  16. Hola Sergio es un placer visitar tu espacio, hoy soñando en ese vuelo
    Preciosa entrada, complementada con los videos
    Abrazo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hola Lapis, el mismo placer que es para mí cuando visito su cielo, sus mensajes son siempre hermosos a guaradre y leer. Para la próxima y un abrazo sincero ...

      Elimina
  17. Oi Sergio!

    Lindo é o seu poetar.

    Um afetuoso abraço!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...oi querida Maria, é um prazer vê-lo e ler as suas palavras. Você também escreve belos poemas .. um abraço caloroso ...

      Elimina
  18. Una superba poesia, accompagnata da riflessioni profonde. Come sempre, amico mio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..carissima Fatima, il tuo aggettivo mi lusinga, troppo generoso, ma tu lo sei di animo...una sincero abbraccio amica mia...'sursum corda'...al prossimo volo...

      Elimina
  19. Evocativa.. sono senza parole,
    oh Gabbiano....ero nel battito delle tue ali.
    Eccellente poeta,E video molto belli.
    Amico caro quanto mi sei mancato,ma sei nel cuore..
    e lui non dimentica mai!
    Abbraccio Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Gabry, che piacere rivederti! Cara amica di sempre...che sempre sarai nei battiti delle mie squinternate e ormai indebolite ali...anche tu Gabbianella Gabry, sei sempre nel mio cuore che mai dimentica...un abbraccio Sergio...

      Elimina
  20. Ciao Serge, grazie per il tuo commento sulla mia poesia "Destino"! Cmq...il destino in questa poesia è inteso come reincarnazione!! Grazie ancora...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....cara Rosaria, avevo inteso, ma siccome non credo nella reincarnazione, ho voluto sorvolare di proposito...resta sempre una composizione di elevata profondità di pensiero...un abbraccio...

      Elimina
    2. caro Sergio......ognuno ha le sue idee..!!! :)) Grazie ...un abbraccio...

      Elimina
  21. Ciao Sergio,
    complimenti per questo post così emozionante. I gabbiani mi sono sempre piaciuti, mi ricordano la libertà e l'amore per le sfide e tu hai scelto un bellissimo modo per celebrare questi volatili meravigliosi.
    Un abbraccio forte
    Matilda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Matilda, finalmente posso scriverti col nome, grazie. Bè, Jonathan L è stato il mio primo racconto breve che mi ha colpito nel breve della mia gioventù e più mi ha lasciato...brucerà con me nelle fiamme ardenti e prima di ardere era doveroso rendergli omaggio...un abbraccio forte...

      Elimina
  22. Il gabbiano Jonathan mi è stato utile per un corso di psicologia.., ..mandi mandi .. Loris....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Loris, concordo con te: Jonathan è ricco di spunti che si prestano anche alla materia psicologica...mandi mandi?....:-)

      Elimina
  23. ...ciao Sergio..... "mandi mandi" è il mio saluto friulano ... e corrisponde al "ciao" italiano.... ma con un rafforzativo... come dire "ciao... ci vediamo anche domani".... e quindi per tutti gli amici... mandi mandi.... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ciao Loris, ad ogni luogo un luogo comune...il vantaggio del web: s'impara sempre qualcosa di nuovo...grazie e mandi...mandi..:-)

      Elimina
  24. a brilliant post filled with beautiful pictures and words!

    i absolutely enjoyed my visit here and thank you so much for your wonderful comment.
    it really means a lot to me!

    have a great weekend!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hello dear Betty, I'm glad you've translated my comment about the hug that you have recently published. I understand that my English is school, so I help with simultaneous translator. If in the future you prefer that I write in Italian have to tell me. Thank you for your kind words you wrote about Jonathan L. I am very happy to read what you write. Articioli always interesting and always instructive. A hug in the night ...

      Elimina
  25. the Jonathan Livingston- the seagull is so inspiring as a book as well as a song.
    thank you:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hello Betty, I agree with your assertion, a film and a story that will never cease to be bored, but quite the opposite. A sincere hug ...

      Elimina
  26. Ciao Sergio, grazie per il tuo commento sulla mia poesia nel post "A Spasso con Giulietta: le Mura medioevali di Verona"!Io mi sono innamorata di " Giulietta e Romeo " ad 8 anni e quando sono arrivata a Verona, l'ho sentita subito la mia città...:) ...buon weekend.....un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Ciao Sergio, grazie per il tuo commento sulla mia poesia " Cavallo bianco ".La libertà dell'anima porta a volare come un gabbiano.. :) Grazie ancora...dolce notte...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Rosaria, i tuoi versi mi aiutano a riflettere nel silenzio delle veglie...grazie a te cara.....

      Elimina
  28. Mi sono cullata nei tuoi scritti, così come mi cullai nelle pagine di R. Bach, affascinata dalla Legge del Grande Gabbiano....il desiderio di libertà non ci lascia mai, anche quando ci sembra di aver raggiunto la Libertà.
    Ti ho letto con vero piacere, quel piacere che raggiunge il cuore e che fa sognare.
    Ti ringrazio per il magnifico "volo", e ti auguro la buona notte e tanti tanti sogni ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Paola, mi fa piacere che anche tu abbia letto il bel racconto di R.Bach: per quanto breve, per quanto ricco di suggerimenti morali..."la libertà è il bene più prezioso della vita" ..O.Wilde...buona notte e sogni d'oro anche a voi ragazzi...

      Elimina
    2. Se ti fa piacere e se vuoi, puoi leggere una piccola cosa che scrissi riguardo a Jonathan...
      http://mondodipaola.blogspot.it/2008/11/senso-di-pace.html

      Ciao, buona serata

      Elimina
    3. ..ciao Paola, ho letto volentieri il post che hai pubblicato a suo tempo su Jonathan...straordinario, ti ho lasciato un commento...ti ringrazio di cuore...

      Elimina
  29. Αγαπητέ μου φίλε Sergio σας ευχαριστώ για άλλη μία φορά για το χρόνο και τα πολύ ευγενικά σας σχόλια στο μπλογκ μου. Ξεδιπλώνεται η παιδεία σας σε κάθε πρότασή σας. Χαίρομαι που βρίσκομαι εδώ. Σε αυτό το χώρο νιώθω οικεία. Σας εύχομαι καλή Κυριακή και μια πολύ όμορφη εβδομάδα. Να χαμογελάτε. Καλό βράδυ.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...αγαπητέ φίλε Marie, πρέπει να είμαι πολύ ευτυχής να επισκεφθείτε το blog σας και να μάθουν πολλά πράγματα. Στη συνέχεια, Αγαπώ την ιστορία του pèaese σας: την Ελληνιστική περίοδο και το μυθολογικό. Οι χώρες μας δεν πάνε καλά πολιτικά, αλλά και αρχαία ιστορία μας έχει μελετηθεί σε όλο τον κόσμο. Μια αγκαλιά και καλή εβδομάδα ...

      Elimina
  30. Quanto mi è caro questo gabbiano caro Sergio, mi sembra quasi un'unione tra il tuo mondo e il mio..tra le nostre sensazioni, i nostri animi e il nostro cuore...
    Se commentassi quello che hai scritto , rovinerei anche solo con una virgola il tutto..
    Semplicemenete paradisiaco...
    Buona notte Sergino!

    RispondiElimina
  31. ...questo tua esternazione vale più di mille commenti, quasi la copio per un nuovo post...nel frattempo grazie per averla scritta qui da me, Jonathan farà una rischiosa picchiata in verticale per te, mentre tu danzi nel vento....notte Nellina...

    RispondiElimina
  32. Passando para te desejar uma linda tarde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Mary querida .. que você é! Obrigado por sua passagem como um vôo de luz de uma gaivota ... um abraço com afeto sincero...

      Elimina
  33. Spiega le ali anima leggiadra...il cielo è blu sopra le nuvole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...oramai sono pronto a sostenere l'emozione di una bella sorpresa, ciononostante, cara Serena, ti prego, avvisami prima, le mie ali non sono più robuste come una volta...è da sempre che attendo la fiaba del cielo blu, così lontana, così vicina...abbraccio nella quiete tumultuosa della notte...

      Elimina

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.